ELISA SEITZINGER

L’albero come simbolo della vita ha origini molto antiche e trova riscontri in diverse culture e religioni. Ad esempio, i Celti e i Vichinghi, durante il Solstizio d’inverno, usavano ornare l’Albero Cosmico, fonte di vita, cui è vincolato il destino degli uomini, con nastri, oggetti colorati, emblemi del Sole, della Luna e delle stelle, animaletti votivi, luci, che si credeva fossero anime, e frutti rossi, che servivano a rievocare il ritorno alla fertilità durante la primavera.

L’immagine che ho designato e disegnato per queste due edizioni natalizie è quella che è la mia interpretazione di questo antico albero e che coincide perfettamente con lo spirito di San Salvario Emporium. Infatti come avveniva sotto le fronde dell’albero sin dalla notte dei tempi, ancora oggi a San Salvario Emporium si riuniscono tante persone che animano di vita la piazza e il quartiere riempiendolo della magia dello scambio e della condivisione tra le bancarelle del mercato più creativo in città.

Elisa Seitzinger
per San Salvario Emporium


San Salvario Emporium è un momento di condivisione in un quartiere che ospita esperienze di vita, culture e nazionalità differenti. Per molti il traguardo del proprio percorso di vita, per altri una tappa, San Salvario è una meta ospitale e aperta a tutti.

L’illustrazione di Elisa rappresenta questo concetto nelle forme di un albero che accoglie sotto le sue fronde la comunità di Emporium, il cui fusto è formato dalle stesse persone che costituiscono il microcosmo, individui di ogni genere, età e cultura.

Elisa Seitzinger vive a Torino, dove lavora come illustratrice, artista visiva e docente di morfologia e dinamica dell’immagine all’Istituto Europeo di Design.

Ha studiato disegno e storia dell’arte a Firenze, Atlanta, Nizza e Londra.

Il suo percorso, ispirato ai codici stilistici dell’arte classica, dell’arte medievale sacra e cortese, della pittura primitiva, delle icone russe e dei mosaici bizantini, parte sempre dal disegno a china, inseguendo una bidimensionalità e una staticità dalla forte carica simbolica.

Vincitrice del Premio Illustri 2018 – categoria Design e selezionata all’omonimo Festival nel 2019 ha esposto al Museo delle Arti Applicate Oggi di Torino, alla galleria Le Dictateur all’interno di Futurdome a Milano, al MUSES di Savigliano, alla Biblioteca Oriani di Ravenna, all’Auditorium Parco della Musica e alla Farnesina a Roma, allo Studio 59 a Londra, alla Galleria NOI a Parigi ed è stata invitata come ospite a numerosi festival di arti visive, tra cui Italianism, Graphic Days, Inchiostro Festival, Pawchewgo.

Ha lavorato e lavora per La Repubblica, L’Espresso, Rolling Stone, RAI, BBC, National Geographic, Taschen, Fandango, Codice Edizioni, Sabat Magazine, Favini, H-Farm, 1724 Tonic Water, Etro, Kristina T.

www.elisaseitzinger.com

Leave a Comment