PreciousPlasitcTorino

PreciousPlasticTorino

Laboratorio dimostrativo ed esposizione
domenica 15 marzo, dalle 11 alle 20
partecipazione gratuita

PreciousPlasticTorino è un progetto nato sulla scia del fratello maggiore PRECIOUS PLASTIC, ideato da Dave Hakkens in Olanda e messo in modalità open source sul web.

Questo progetto ha creato una comunità di sviluppatori estesa in tutto il mondo, divulgando e condividendo semplici passaggi e lavorazioni che permettono di trasformare la plastica di scarto in nuovi oggetti.

Tale trasformazione avviene utilizzando alcuni macchinari che, sempre attraverso un sistema informativo condiviso, sono facilmente auto-costruibili con un piccolo budget.

PreciousPlasticTorino nel suo organico conta un trituratore azionato manualmente tramite una cyclette opportunamente modificata e una piastra capace di trasformare i trucioli plastici in fogli di spessore variabile fra 1 e 3 mm. Tali fogli possono essere ritagliati per creare forme circolari o rettangolari, utilizzabili per creare orologi da parete, mousepad, lampade, tovagliette e altri oggetti piani.

IL LABORATORIO

Durante la giornata partiremo dal rifiuto grezzo (bottiglia, tappi, ecc), catalogandolo e verificandone la tipologia secondo le classi e le categorie delle plastiche riciclabili.

Il materiale selezionato verrà pulito per renderlo pronto per la riconversione, preparato per la lavorazione utilizzando un trituratore azionato da una vecchia cyclette. Infine verrà plasmato con una piastra per la stampa delle magliette e apposite mascherine per creare la forma, il colore e il disegno voluto.

CONOSCERE LA PLASTICA

Nello spazio di PreciousPlastic impareremo anche a conoscere i vari tipi di plastica e l’inquinamento derivante.

Attraverso un’esposizione di oggetti come i “cuori di plastica” che possono essere raccolti sulle nostre spiagge, indistinguibili a prima vista dai sassi, pannelli informativi e le parole di Ivan Martini di PreciousPlastic, conosceremo più da vicino questa materia parte integrante della nostra vita in tutti i suoi derivati.

Leave a Comment